Crypto King di Netflix: una visione avvincente, ma potrebbe essere migliore?

Crypto King di Netflix: una visione avvincente, ma potrebbe essere migliore?

By Dan Ashmore - min. di lettura
Aggiornato 16 March 2023

Se non avete visto il nuovo documentario di Netflix, Crypto King, dovreste fermarvi qui e andare a guardarlo. Ne vale la pena anche se non vi piacciono le criptovalute. Anche se, considerando che state leggendo questo articolo su CoinText, suppongo che voi siate fan delle valute digitali (comunque, ho letto che esistono davvero alcuni nerd cripto che hanno una relazione, chi l'avrebbe mai detto?, in ogni caso piacerà anche alla vostra dolce metà).

Detto questo, sto per fare alcuni spoiler quindi se non avete familiarità con questa folle storia, questa è la vostra ultima possibilità per evitare di spoilerarvela.

La storia

Gerald Cotten è stato il fondatore di QuadrigaCX, un exchange di criptovalute canadese. Era un secchione; perennemente vestito con scarpe da corsa brutte e jeans che non calzano. Aveva gli occhiali e parlava pure come un nerd! Veramente, non sto scherzando. Sfoggiava i capelli arruffati e sembrava eccitarsi per le auto telecomandate e i giocattoli volanti. Quindi sì, era un nerd stereotipato.

Va tutto bene (io stesso non ho mai posseduto una spazzola per capelli, e "scarmigliato" è una parola con la quale vengo spesso descritto). Tutto questo rende la storia ancora più curiosa, perché Cotten si è rivelato essere un mostro sadico, che vive una doppia vita di frode per tutto il tempo. La battuta più precisa nel film è quando viene descritto come completamente "privo di compassione umana". C'era qualcosa di strano, senza dubbio; era puro male.

È tragico. Ho trovato particolarmente emozionanti le scene con Tong Zou, il giovane software engineer che ha trasferito tutti i suoi risparmi di una vita – 400.000$ – su QuadrigaCX per evitare una commissione bancaria del 2%. In precedenza aveva perso nel caos delle criptovalute ed era stato costretto a vendere la sua casa per cancellare il debito; questi 400.000$ erano gli ultimi soldi che gli erano rimasti.

“Non riuscivo a dormire. Ho solo pregato. Ho davvero pregato che non fosse una truffa”, dice Zou nel film. Sfortunatamente, è esattamente quello che era: una truffa.

I problemi

Cotten è morto misteriosamente di morbo di Crohn in India nel dicembre 2018 e la sua morte è stata annunciata dalla moglie un mese dopo. È stato anche annunciato che era l'unica persona ad avere le chiavi dei portafogli crittografici, quindi erano andati con lui nella tomba (dannazione… è una frase così folle anche solo da scrivere). Ciò significava che i 400.000 dollari di Zou erano probabilmente spariti, insieme a quelli di tutti gli altri clienti. Il totale dei fondi degli investitori mancanti ammontava a 190 milioni di dollari.

Ma è qui che ho il mio primo scrupolo con il film. Certo, la morte è bizzarra. E le teorie del complotto sono accattivanti, soprattutto data la serie di coincidenze che ti fanno davvero sentire come se Cotten fosse ancora vivo, rilassato su una spiaggia con Tupac ed Elvis da qualche parte.

Ma la maggior parte del film si attarda sulle cospirazioni sulla sua morte per troppo tempo. C'erano troppe scene con la chat di Telegram dove gli investitori si sono riuniti per indagare sulla sospetta scomparsa di Cotton.

Una volta che la sua morte è stata sostanzialmente confermata, mi sono sentito un po' insoddisfatto. È stato una delusione. Mi ha ricordato un'escursione di 5 giorni nella giungla che ho fatto qualche mese fa. Senza Internet, avevo passato cinque giorni senza notizie dal mondo esterno. Accendendo il telefono quando sono tornato alla civiltà, dopo quasi una settimana di accumulo nella mia testa, ho visto che Bitcoin si era spostato dello 0,3%. Tipo, oh, ok, tutto qui?

Ed è così che mi sono sentito quando la morte di Cotten nel film è stata rivelata (praticamente) confermata in India. Il film dura 1 ora e 28 minuti, ma la morte viene confermata dopo 1 ora e 11 minuti, dopo aver portato lo spettatore in una caccia all'oca fatta di cospirazioni, prove circostanziali e coincidenze che, fino a quel momento, avevano suggerito che Gerry fosse ancora vivo (o, almeno, c'era una buona possibilità che lo fosse).

Altri intrighi

Avrei preferito che si fosse dedicato più tempo alla vera frode che ha messo in atto, perché il film lascia fuori molti punti. Come si aspettava di farla franca quando i fondi possono… ecco… essere tracciati sulla blockchain? Quindi, se Gerry non fosse morto improvvisamente sul letto in India, quale sarebbe stato il suo piano? C'è mai stata una via di fuga pianificata dallo schema Ponzi?

Naturalmente, queste domande sono senza risposta, ma sarebbe stato bello spendere almeno un po' di tempo per approfondirle. Personalmente, mi sarebbe piaciuto anche un po' più di tempo sullo schermo dedicato ai numeri e ai movimenti on-chain. Stamattina ho scavato sulla blockchain di Bitcoin e i dati sono affascinanti. Ad esempio, una cosa che il film non ha menzionato e che ho notato: lo sapevate che Quadriga ha perso altri 100 bitcoin nel febbraio 2019, dopo la morte di Cotton, trasferendoli su uno degli inaccessibili cold wallet di cui solo il defunto Cotten aveva le chiavi?

Visto che mi stavo divertendo ho anche dato un'occhiata anche al famigerato indirizzo Bitcoin 1PdBMFkicx1vTHs9P6whPGondSVcmndVha, che era l'indirizzo di deposito presso lo scambio affiliato Bitfinex, a cui Cotten ha inviato oltre 2.800 Bitcoin in 50 transazioni, secondo la blockchain. Naturalmente, tutto questo faceva parte della sua frode. Sarebbe stato bello dare un'occhiata più da vicino a questo, invece di leggere tutti i messaggi di Telegram su una morte simulata.

In verità, la ricerca per individuare i cold wallet è stata importante quanto la ricerca di Cotten, perché avrebbe risposto a molte delle domande. Il movimento in questi indirizzi dopo la morte di Cotten avrebbe dimostrato che si trattava di una frode, poiché apparentemente solo lui era in grado di accedere ai portafogli. Inoltre, è stato possibile verificare i saldi, nonché se gli indirizzi fossero multi-sig o meno (e quindi se fosse fattibile recuperare le password dimenticate). Sarebbe stato bello vedere il film dedicare un po' più di tempo e dettagli su questo, invece che sulla finta caccia all'oca.

Altri intrighi

La storia è davvero incredibile: i colpi di scena, le svolte e le coincidenze la rendono davvero più strana della finzione. Il collega fondatore di QuadrigaCX Michael Patryn si è rivelato essere il truffatore condannato Omar Denali, e ancora una volta volevo vedere altre truffe che il duo aveva messo a punto.

Ma è un bel film. Forse il merito va più che altro a quanto incredibilmente oltraggiosa sia la storia, invece che alla produzione Netflix. I videoclip domestici di un Cotten nerd, felice e spensierato contrastano così nettamente con quello che stava facendo tutto quel tempo a porte chiuse. Eddai Netflix, mostraci di più su come ha fatto! A quanto pareva eseguiva il tutto quasi da solo, dal suo laptop di casa. Mostraci come! (Non ho alcuna intenzione di avviare un enorme schema Ponzi, sono solo così sconcertato da come sia riuscito a farlo).

Perché

In gran parte sorvolato è anche il perché. Questo è un individuo molto intelligente che è entrato nelle criptovalute proprio all'inizio. Dovrebbe essere più ricco al di là dei suoi sogni più sfrenati anche solo tenendo le criptovalute che aveva investito all'inizio. Perché ha sentito il bisogno di truffare tutti?

Sì, ha perso soldi, ma ha truffato fin dall'inizio. Era un giovane e brillante fanatico dell'informatica che lavorava nel settore delle criptovalute e sentiva il bisogno di rubare? Il film afferma che ha perso circa 150 milioni di dollari dei fondi dei suoi clienti a causa del gioco d'azzardo, ma non entra nei dettagli. Era poker, slot, casinò? O stava sfruttando i mercati dei derivati criptati? Volevo davvero scoprire di più su questo punto.

La parte più difficile da capire per me è come qualcuno con un così grande vantaggio nella vita – un buon background, molto intelligente, entra nella crittografia al momento giusto, matrimonio felice – possa prendere un sentiero così oscuro. Questo ragazzo avrebbe potuto avere tutte le ricchezze del mondo e avrebbe potuto averle facilmente e legalmente. È come se avesse fatto di tutto per rubare e rovinare vite.

Conclusione

Quindi, sì. Bel film: emozionante, scioccante e tragico. Vedere Cotten utilizzare il bancomat Bitcoin per le due bambine è stata la parte più difficile da guardare per me, sapendo solo in retrospettiva cosa stava commettendo dietro le quinte in quel momento (come detto nel film, "probabilmente stava truffando" i genitori delle bambine allora). Anche ascoltare Zou lamentarsi delle sue perdite è stato straziante, sentendolo descrivere se stesso sprofondare ulteriormente in un pozzo di disperazione. È così triste.

Anche guardare la sorella della moglie di Cotton, Jennifer Robson, discutere di tutte le accuse mosse contro di lei, e il fatto che sua sorella sia stata costretta a trasferirsi in un luogo non rivelato viste le minacce di morte, è stato un'esperienza affascinante ma cupa. In effetti, una parte particolarmente deprimente è l'accusa a Jennifer Robson di essere in combutta con Cotten, quando forse era la più grande vittima di tutte (preferirei perdere i miei soldi piuttosto che scoprire che l'uomo che ho sposato è uno psicopatico ladro). Questa clip di YouTube, quando Robson ha finalmente rotto il suo silenzio due mesi fa, mostra davvero quanto fosse malvagio l'atto commesso da Cotton (come se ci fosse qualche dubbio).

Quindi, solo per essere chiari, questo è un film che vale sicuramente la pena guardare. Preparatevi dei popcorn e acendete Netflix: non vi annoierete ed è una storia incredibile anche per chi non ha alcun interesse nelle criptovalute.

Ma come appassionato di criptovalute, sento che avrebbe potuto essere molto meglio.